Arredare casa, ovvero raccontarsi per oggetti

Sono ormai diventate parte dell’immaginario collettivo quelle liti furibonde che coinvolgono le coppie nei grandi magazzini.

Liti dove il pomo della discordia è un oggetto d’arredamento, un soprammobile o simili. Liti dove magari abbiamo di volta in volta giocato le parti dell’attore piuttosto che del pubblico.

Possibile sia così difficile trovare un accordo? Tutta una questione di diversità di gusti?

Cliccate e scoprite!

http://www.gazzettinodelchianti.it/articoli/rubrica/618/consapevolmente-arredamento.php#.WID6AeT0jIUhttp://www.gazzettinodelchianti.it/articoli/rubrica/618/consapevolmente-arredamento.php#.WID6AeT0jIU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.